Scevà cosmetica: la cura della pelle semplice, dai nomi accattivanti e gender free

Il mondo sta cambiando, e chiudere tutto in un cassetto diviso a due scomparti rosa e azzurro inizia a stare stretto a molti.

Ecco quindi che anche il mercato della bellezza risponde con Scəvà cosmetica una nuova giovane realtà della cosmesi naturale che lavora con formulazioni semplici ma performanti che ruotano intorno ad un ingrediente chiave: l’olio di canapa

Il nome non è scelto a caso, “Ə” è un simbolo che viene utilizzato per non essere costretti a specificare il genere della persona cui ci si rivolge, dunque è il simbolo scelto per includere tutti senza distinzioni.

Dietro alla realtà di Scəvà cosmetica ci sono Maria Rita e Imma che credono fermamente nella bellezza naturale e nella semplicità tanto da puntare su formulazioni che non richiedano lunghe gestualità ma regalino presto un aspetto più disteso e morbido.

La lavorazione dei prodotti avviene su piccoli lotti per mantenere sempre alta la qualità e attenta la filiera di produzione riducendo al minimo gli imballaggi e privilegiando pack riciclabili.

Anche la scelta delle materie prime segue un particolare criterio, se vogliamo il famoso “poco ma buono”: poche tipologie di principi attivi ma di alta qualità e performance

Parlando di materie prime è d’obbligo parlare un po’ meglio dell’ingrediente cardine che lega tutta la gamma prodotti, l’olio di canapa, noto per le sue proprietà nutrienti elasticizzanti e antinfiammatorie.

Il cannabis sativa seed oil ha molte peculiarità nella sua composizione:

  • Ricco di Omega 3 , omega 6 e acido linoleico che donano morbidezza ed elasticità e promuovono la sintesi di ceramidi, fondamentali per una corretta funzione barriera
  • È ricco di acidi grassi polinsaturi, con effetto elasticizzante
  • vitamina E, A, B1 e B2 , PP, C e fitosteroli per l’azione idratante e antiossidante

La caratteristica composizione dell’olio di canapa lo rende adatto a molte tipologie di pelle perché non è troppo denso e risulta scorrevole senza risultare pesante e mantenendo un tocco setoso ma asciutto.

Spesso viene confuso con l’olio di cannabis ma, sebbene la pianta sia la stessa, sono diverse estrazione e composizione:

L’olio di canapa puro è un olio vegetale prodotto dalla spremitura a freddo dei semi di cannabis della sottospecie sativa. I semi non contengono cannabinoidi, ma sono invece ricchi di nutrienti perfetti per il mantenimento del film idrolipidico cutaneo, come anti infiammatori e per contrastare i segni dell’invecchiamento specie se dovuto ad eccesso di radicali liberi.

L’olio di cannabis si ottiene invece per estrazione in solvente delle infiorescenze della pianta di cannabis ed è ricco di cannabinoidi e terpeni

Fatta dunque una doverosa premessa sull’azienda e sul principio cardine attorno a cui ruotano i prodotti, è arrivato il momento di andare a vedere da vicino le referenze partendo dai prodotti per la detersione.

La detersione presentata da Scəvà può ovviamente essere usata singolarmente, ma si presta bene al concetto orientale di Doppia detersione in cui si utilizza un prodotto di matrice oleosa per una prima detersione per affinità, e si fa seguire un prodotto schiumogeno per rimuovere bene i residui e completare la pulizia della pelle con quella che viene chiamata detersione a contrasto.

Per la prima fase utilizzo LO FACCIO DOPO che si presenta come un gel morbido che scorre bene sul viso; scaldandosi il prodotto muta presto in olio mentre a contatto con l’acqua crea un latte veloce da sciacquare.

Al suo interno, l’estratto di arnica e di camomilla che agiscono in sinergia con l’olio di canapa per purificare la pelle, controllare le imperfezioni e ossigenare i tessuti.

Il secondo step è affidato a SOMOUSSOSA

Il cui nome è davvero azzeccato perché è soffice come una Crema e si lascia massaggiare bene.

Nella composizione abbiamo una base lavante delicata, un estratto di bardana e un attivo seboregolatore che, uniti ai benefici dell’olio di cannabis sativa, rendono questa mousse perfetta anche per le pelli più capricciose e soggette ad impurità

Per rimuovere i prodotti mi aiuto con uno degli accessori in fibra di canapa proposto dall’azienda, la Lavetta fatta a mano, resistente e riutilizzabile

Siero viso NON CREDO NEI MIRACOLI

Un nome un po’ provocatorio ma che nasconde una grande verità: anche il miglior cosmetico del mondo non è una bacchetta magica ma la costanza unita al giusto prodotto possono accompagnarci al meglio nello stato ottimale della nostra pelle.

Questo siero bifasico va agitato prima di prelevarlo con la pipetta dosatrice presente, ha una texture piacevolissima e inaspettatamente fresca, si stende agevolmente e lascia subito la pelle confortata e morbida ma senza residuo untuoso .

La parte oleosa è costituita da una miscela di olio di cannabis sativa e girasole che si miscela con la parte acquosa che contiene Estratto di camomilla e liposomi di acido ialuronico in modo da svolgere azione idratante, stimolare la produzione di collagene ed elastina e calmare eventuali rossori.

Contorno Occhi: OCCHI DA PANDA

Una comoda confezione airless con dosatore pump dalla generosa erogazione; per me è infatti sufficiente mezzo pump per entrambi gli occhi.

la Crema si stende agilmente ma richiede un po’ di massaggio perché si assorba completamente, ottimo dunque per regalarsi qualche minuto di coccola in più con un massaggio rilassante e perfetto se vogliamo utilizzare device elettronici per il contorno occhi.

La formula è studiata per defaticare lo sguardo grazie alla caffeina e all’ippocastano che lavorano sulla microcircolazione, mentre l’estratto di liquirizia leviga e illumina regalando uno sguardo più disteso e fresco.

Crema viso SATI(VA)SFACTION

Una confezione particolare con dosatore airless a sistema press-touch che evita il contatto del prodotto con l’aria.

La Crema si presenta di aspetto molto denso ma di texture fresca e scorrevole.

Si presta bene alle pelli normali e miste e ad un utilizzo multifuzione.

Studiata per avere effetti elasticizzanti ed antiossidanti che proteggono la pelle da inquinamento ed agenti atmosferici mentre Allantoina e ialuronico si occupano di mantenere livelli di idratazione ottimali e

La tintura madre di Calendula e l’estratto di rosmarino lavorano con l’olio di semi di canapa per rendere la pelle confortata e senza rossori.

Non è tra le proposte prodotto dell’azienda ma vi dico che ho usato questa Crema viso anche come maschera disarrossante, lenitiva e idratante con ottimi effetti stendendone un generoso strato che ho lasciato in posa 10 minuti rimuovendo poi l’eccesso di prodotto.

OLIO PURə

Scəvà gioca tutta la sua linea sull’olio di cannabis sativa, un olio con così tante qualità che non si poteva non riproporre anche per il suo utilizzo puro.

Come usare quindi l’olio purə?

  • Sulla pelle bagnata dopo la doccia per mantenere la pelle morbida ed elastica
  • Sui capelli come impacco preshampoo dove lavora perfettamente per ripristinare corpo e lucentezza dei fusti più rovinati specie da cloro e salsedine; può essere utile anche per fare un periodico massaggio sulla cute per sfruttare le proprietà elasticizzanti e seboequilibranti per contrastare la forfora e lenire il prurito
  • Sul viso sia puro che miscelato alla propria Crema se vogliamo aggiungere una quota nutriente e aiutarci a lavorare sull’attenuarsi dei segni del tempo
  • Per coadiuvare il trattamento di acne, psioriasi e dermatiti grazie alla sua azione antinfiammatoria

Se ancora non vi ho convinto raccontandovi dei prodotti Scəvà skincare e della mia esperienza con loro, lasciate che vi parli anche della intelligente scelta di proporre taglie viaggio che permettono di provare la linea ad un prezzo contenuto, li trovate a questo link

E ora ditemi: quale è il prodotto che vi ha convinto maggiormente tra quelli proposti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *